Alluce valgo


L’alluce valgo è sicuramente la patologia più frequente a carico dell’avampiede ed il suo insorgere dà numerosi problemi sia di deambulazione che di postura.

COS’E’ L’ALLUCE VALGO?

L’alluce valgo è una deformità del primo dito del piede, caratterizzata dalla deviazione all’interno del primo osso metatarsale e all’esterno del primo dito, che crea un’angolazione patologica dell’alluce con arrossamento ed infiammazione a livello della testa del 1°metatarso. In maniera piuttosto colorita i pazienti indicano questa patologia del piede con il termine di “cipolla”, in quanto la preminenza della testa del primo metatarso è l’espressione visiva più significativa di questa patologia. In presenza di alluce valgo il primo metatarso e l’alluce non sono più allineati ma formano tra loro il cosiddetto angolo di valgismo da cui prende nome la deformità.

CAUSE DELL’ALLUCE VALGO

Le cause che determinano l’insorgenza della patologia sono di vario tipo. Si tratta di un’affezione spesso trasmessa da un genitore e non è raro osservare nell’ambito della stessa famiglia diversi individui che la presentano. L’alluce valgo colpisce molto più le donne rispetto agli uomini per ragioni legate al tipo di calzatura utilizzata ed all’assetto ormonale femminile rispetto a quello maschile. L’uso di scarpe strette e con il tacco può favorire l’insorgere della patologia in quanto aumentano l’attrito in corrispondenza della testa del 1° metatarso.

SINTOMATOLOGIA

Per molto tempo un alluce valgo può restare del tutto asintomatico. L’uso di scarpe particolari (strette, con il tacco, antinfortunistiche ecc.) o una marcia prolungata possono accompagnarsi all’inizio di una sintomatologia dolorosa alla base dell’alluce con segni di infiammazione alla testa del 1° metatarso. In alcuni casi i sintomi aumentano di intensità fino a determinare serie difficoltà nel calzare scarpe comuni e limitare la deambulazione. Quando le problematiche all’alluce persistono a lungo, si possono produrre altre patologie del piede (es. dito a martello, dita in griffe, metatarsalgie ecc.) che vanno incontro ad un’evoluzione peggiorativa. In molti casi le conseguenze di un alluce valgo non curato possono condurre a un aggravamento della sintomatologia dolorosa e ad altri problemi anche più importanti. Il cattivo appoggio del piede porta a veri e propri squilibri posturali che possono essere all’origine di problemi a carico di altre articolazioni soprastanti (caviglia, ginocchio, anca, colonna).

TRATTAMENTO

Quando l’alluce valgo presenta una modica deviazione e non è accompagnato da severo dolore è possibile intraprendere il trattamento conservativo allo scopo di rallentare e limitare il decorso delle deformazioni dell’alluce e migliorare da subito la qualità di vita del paziente. Questi trattamenti consistono in:

  • utilizzo di scarpe idonee, possibilmente in tessuto elasticizzato, comode che non creino conflitto, arrossamento e conseguente dolore e infiammazione a livello dell’esostosi laterale;

  • plantari correttivi che mettano in scarico la testa metatarsale dolente;

 

  • divarivatori notturni dei tutori studiati per cercare di riportare l’ alluce nella corretta posizione.

 

 

Sebbene questi piccoli accorgimenti siano utili e permettano di rallentare l’evoluzione peggiorativa dell’alluce valgo, l’aggravamento della deformità e della sintomatologia ci indirizza al trattamento chirurgico. Molto spesso l’alluce valgo si associa ad altre problematiche dell’avampiede rendendo ancor più difficile la deambulazione e la possibilità di indossare tutti i tipi calzature.

L'Azienda

La nostra azienda, con sedi in Acerra ed in Arzano,si occupa di Fisiokinesiterapia, Riabilitazione, Officina Ortopedica e Centro di Protesi Acustiche.

Terms of Use
Privacy Policy

Sitemap

Aziende Partners

VISUALIZZALI TUTTI

Sede di Acerra

Per informazioni, dubbi o curiosità sui nostri prodotti e sui nostri servizi, contattaci ai seguenti recapiti.

Sede di Arzano

Per informazioni, dubbi o curiosità sui nostri prodotti e sui nostri servizi, contattaci ai seguenti recapiti.